Knights of the Apocalypse: una nuova guerra santa si avvicina

Knights of the Apocalypse

Nel seguente testo cercherò di parlarvi della serie senza fare spoiler rilevanti.

Knights of the Apocalypse è un manga shonen d'azione di Ko Ya Sung (Redrum 327, Lost Seven), autrice sudcoreana naturalizzata giapponese, pubblicato sulla rivista Monthly Comic Blade dell'editore Mag Garden a partire dal 2007. In Italia il manga è stato pubblicato da Star Comics.

Knights of the Apocalypse è ispirato ad un importante passo della Bibbia: il libro dell'Apocalisse. Troviamo quindi i 4 cavalieri dell'apocalisse, i demoni e lo scontro tra il bene ed il male, ma senza un adeguato approfondimento della sacralità.
Il centro in cui converge tutta la storia è il Radam, un Istituto dei Crimini Occulti che combatte contro i demoni facendosi aiutare dagli stigmaster, personaggi dai poteri sovrumani e misteriosi, ed è in preparazione per una nuova Guerra Santa sempre più vicina.

Knights of the Apocalypse scan

I personaggi principali sono Gabriel Iota, Rosa e Sauzel Katan. Ognuno di loro ha un ruolo ben definito all'interno della storia e viene immediatamente presentata la loro caratterizzazione senza dilungarsi troppo. In generale non sono molto originali, rappresentano uno stereotipo preciso e l'autrice non cerca mai di uscire fuori dagli schemi prefissati.
La storia non è particolarmente originale, è abbastanza derivativa (Chrono Crusade) e si mantiene sempre su uno standard basilare e tematiche già affrontate da moltissime altre opere. L'uso dei flashback risulta interessante e mai inutile ai fini della narrazione, ma il ritmo è spesso poco incisivo ed alcuni passaggi sono abbastanza confusionari. Inoltre l'ambientazione manca di un reale approfondimento, probabilmente a causa del ridotto numero di volumi, e quindi l'atmosfera non risulta efficace come dovrebbe. Insomma, è storia che aveva bisogno di decollare fin dal primo volume, vista la sua brevità, ma invece non decolla mai, ed alla fine della lettura non rimane altro che una sensibile sensazione di incompiutezza.

Knights of the Apocalypse scan

I disegni sono generalmente belli, ma non abbastanza equilibrati. A volte sono molto curati e comprensibili, mentre altre volte sono meno curati o confusionari. Comunque, l'autrice ha un bel tratto, molto pulito sebbene un po' banale.

Knights of the Apocalypse è una lettura senza troppe pretese, una serie con dei disegni ed uno stile notevoli, narrativamente interessante e che cerca di affrontare delle tematiche profonde, ma senza riuscirci a causa di un approfondimento generale non sufficientemente adeguato.

Numero di volumi su cui si basa il testo: 3 (serie completa).

Voi avete letto questo manga? Vi è piaciuto? Non vi è piaciuto? Perché? Fatemelo sapere con un commento!
Autore articolo: anonimo

Commenti

Post più popolari